Articoli correlati

20 Comments

  1. 1

    saladinipaolo@gmail.com

    ma non vi sembra che a civitavecchia ci sia troppa gente in giro.

    a via guido baccelli dalla mattina alla sera passeranno 200/300

    macchine ogni ora. ma i controlli dove sono?

    Reply
  2. 2

    giovanni

    Scusatemi , io comincio ad avere una certa età e probabilmente i miei pochi neuroni cominciano a sfarfallare :
    In questo stessa pagina stesso giorno: “Covid-19, numeri incoraggianti secondo la Asl Roma 4” e ora “A Civitavecchia incidenza altissima” che cosa rappresenta quel 90%???? nessuno lo ha spiegato
    L’ho detto comincio a perdere qualche colpo ma sarebbe opportuno che qualcuno spiegasse con parole semplici questa incongruenza dell’articolo pubblicato da Redazione TRC rispetto all’altro
    Insomma Civitavecchia è in una situazione tragica o stiamo più o meno come la media italiana, le statistiche si fanno sul medio periodo i numeri giornalieri sono puri e semplici rilevamenti numerici che solo in seguito vengono utilizzati per le statistiche depurandoli da casi particolari.

    Reply
  3. 3

    Civitavecchia

    Uno degli articoli peggiori che abbia mai letto, senza dati di riferimento è con cifre buttate là a creare allarmismo nell’utenza media. Più sapere chi sia a scrivere in un modo talmente scriteriato vorrei capire se ci sia un caporedattore (o chi per lui) che controlli gli articoli prima della loro pubblicazione

    Reply
  4. 4

    Cesare

    Si potrebbe sapere cosa si intende in questo caso per incidenza?

    Reply
  5. 5

    Azzurra

    Secondo me l’incidenza è data dal fatto che a Civitavecchia c’è l’ospedale, e tutte le persone dei paesi limitrofi confluisco qui…ignorantemente credo che dipenda da questo oltre ai due cluster

    Reply
  6. 6

    Olindo

    Mi associo alle perplessità di altri . 90,7 % di che ? A cosa si riferisce .?
    Sarebbe utile una spiegazione

    Reply
  7. 7

    Mario dp

    ma che significa?? incidenza di cosa rispetto a cosa?
    un articolo fatto coi piedi…

    Reply
  8. 8

    Marco

    Ma cosa scrivete? Prima di scrivere certe cose volete informarvi o no?! State creando allarmismo! Un’articolo pericoloso.. i DATI EPIDEMIOLOGICI SONO RAPPORTATI SU UNA BASE DI 100.00, tra l’altro l’assessore parlava di tutta la Asl, da noi il dato ed più alto!

    Reply
  9. 9

    Laura

    Condivido le perplessità di tutti coloro che hanno commentato. Per approfondire sono andata a cercare l’articolo del Corriere con l’intervista originale, che non risulta affatto chiaro. L’assessore parla di incidenza (sembra di capire almeno) come di rapporto tra numero di tamponi e casi positivi riferendosi ai tamponi effettuati. Ovviamente se si testano le persone con sintomi, è molto probabile trovarle positive. Allego di seguito il link dell’intervista, se qualcuno ha altre ipotesi interpretative, potrebbe condividerle. Discutibile scelta redazionale, senza dubbio. https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/20_aprile_01/assessore-d-amatofaremo-test-tutti-residenti-lazio-107307e4-738b-11ea-bc49-338bb9c7b205.shtml

    Reply
  10. 10

    Paolo

    Dati a ieri Civitavecchia :146 positivi riscontrati. Visto che siamo più o meno 52.000 abitanti la media è 0,3%. Articolo senza senso solo buono per far circolare fake news sui social. Da una testata giornalistica non ci si aspetta tanto dilettantismo.

    Reply
    1. 10.1

      Redazione TRC

      La media non c’entra nulla, o meglio è un altro dato, che l’assessore non ha preso in considerazione.
      “Intanto, non ha trovato particolare consenso un nostro articolo di ieri che riportava testualmente le parole dell’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato, a commento dei dati sul Covid 19 nel Lazio. Nell’intervista, apparsa anche su quotidiani autorevoli come “Il corriere della sera”, l’assessore aveva evidenziato come l’incidenza più alta nel Lazio si fosse registrata a Civitavecchia, con il 90,7%, seguita da Rieti e Frosinone, rispettivamente col 69,5% e 65,5%, mentre a Roma, ad esempio alla Asl 1, la percentuale è del 43,7%. Che significa? Questo è stato il quesito posto da molti lettori. Significa che, visto che l’incidenza si calcola verificando le persone risultate positive rapportate alla popolazione residente e ai tamponi effettuati, a Civitavecchia esiste praticamente un rischio doppio di contrarre il virus rispetto ai residenti della zona centrale della capitale che comprende la Asl Roma 1. Questo non significa, ovviamente, che il 90,7% dei civitavecchiesi ha contratto o contrarrà il virus. Lo stesso assessore, peraltro, ha spiegato quello che, a suo giudizio, è stato il motivo dell’incidenza così alta a Civitavecchia, motivandolo con quanto avvenuto alla Rsa Madonna del Rosario, ovvero con quel boom di contagi. Pare di capire che, se nella struttura di via Buonarroti non fosse accaduto nulla, Civitavecchia sarebbe stata ampiamente nella media regionale”.

      Reply
  11. 11

    Stefano

    Se non fosse per la gravità dell’argomento, sarebbe un articolo tutto da ridere! ma chi lo ha scritto, non si è reso conto di aver buttato giù dei numeri che non hanno alcun senso? ammesso che si tratti di percentuali, 90,7 o 69,5 o 65,5, riferiti a cosa? ora, ok che questi numeri non siano fondamentali, perché alla base di tutto c’è la tragedia mondiale che stiamo attraversando, direi che, snocciolando numeri a caso, sarebbe utile essere un po’ più precisi o, in alternativa, non addentrarsi in certi dettagli

    Reply
    1. 11.1

      Redazione TRC

      Intanto, non ha trovato particolare consenso un nostro articolo di ieri che riportava testualmente le parole dell’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato, a commento dei dati sul Covid 19 nel Lazio. Nell’intervista, apparsa anche su quotidiani autorevoli come “Il corriere della sera”, l’assessore aveva evidenziato come l’incidenza più alta nel Lazio si fosse registrata a Civitavecchia, con il 90,7%, seguita da Rieti e Frosinone, rispettivamente col 69,5% e 65,5%, mentre a Roma, ad esempio alla Asl 1, la percentuale è del 43,7%. Che significa? Questo è stato il quesito posto da molti lettori. Significa che, visto che l’incidenza si calcola verificando le persone risultate positive rapportate alla popolazione residente e ai tamponi effettuati, a Civitavecchia esiste praticamente un rischio doppio di contrarre il virus rispetto ai residenti della zona centrale della capitale che comprende la Asl Roma 1. Questo non significa, ovviamente, che il 90,7% dei civitavecchiesi ha contratto o contrarrà il virus. Lo stesso assessore, peraltro, ha spiegato quello che, a suo giudizio, è stato il motivo dell’incidenza così alta a Civitavecchia, motivandolo con quanto avvenuto alla Rsa Madonna del Rosario, ovvero con quel boom di contagi. Pare di capire che, se nella struttura di via Buonarroti non fosse accaduto nulla, Civitavecchia sarebbe stata ampiamente nella media regionale.

      Reply
  12. 12

    Mariano Mezzetti

    Ma chi le spara ste cazzate?

    Reply
    1. 12.1

      Redazione TRC

      Intanto, non ha trovato particolare consenso un nostro articolo di ieri che riportava testualmente le parole dell’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato, a commento dei dati sul Covid 19 nel Lazio. Nell’intervista, apparsa anche su quotidiani autorevoli come “Il corriere della sera”, l’assessore aveva evidenziato come l’incidenza più alta nel Lazio si fosse registrata a Civitavecchia, con il 90,7%, seguita da Rieti e Frosinone, rispettivamente col 69,5% e 65,5%, mentre a Roma, ad esempio alla Asl 1, la percentuale è del 43,7%. Che significa? Questo è stato il quesito posto da molti lettori. Significa che, visto che l’incidenza si calcola verificando le persone risultate positive rapportate alla popolazione residente e ai tamponi effettuati, a Civitavecchia esiste praticamente un rischio doppio di contrarre il virus rispetto ai residenti della zona centrale della capitale che comprende la Asl Roma 1. Questo non significa, ovviamente, che il 90,7% dei civitavecchiesi ha contratto o contrarrà il virus. Lo stesso assessore, peraltro, ha spiegato quello che, a suo giudizio, è stato il motivo dell’incidenza così alta a Civitavecchia, motivandolo con quanto avvenuto alla Rsa Madonna del Rosario, ovvero con quel boom di contagi. Pare di capire che, se nella struttura di via Buonarroti non fosse accaduto nulla, Civitavecchia sarebbe stata ampiamente nella media regionale.

      Reply
  13. 13

    un semplice cittadino

    Sembra che la redazione non sia capace di poter spiegare compiutamente cosa è incidenza percentuale…
    Per meglio dire non è stata in questo caso attenta ed ha riportato delle considerazioni dell’assessore senza saperle interpretare…
    Sarebbe il caso che qualcuno con maggior competenza spieghi tale indicazioni e per la prossima volta prima di scrivere , l’autore comprenda compiutamente quello che riporta anche se chi parla per primo non è stato in grado di essere chiaro.
    Siete giornalisti ed avete il dovere , in particolare in questo momento di stare molto attenti a quello che dite e sopratutto scrivete…

    Dicasi incidenza (riferito alla frase dell’assessore) è un fattore di matematica che utilizzano come termine molti scienziati in particolari negli studi di epidemiologia . A cosa serve ?? si utilizza attraverso la statistica per dare delle percentuali di una determinata patologico, ossia tanti nuovi casi , in questo caso del covid-19 che si manifestano in un periodo di tempo .

    Appare ora chiaro in primis l’assessore ha peccato esprimendo dei dati senza riuscire a capire a cosa si riferivano dall’altro , parlo di tutti i giornalisti locali non solo di TCR , continuando a non capire quello che si scriveva…

    Reply
  14. 14

    giovanni

    A furia di voler dare informazioni facendo riferimento a numeri si stà creando un polverone che fa solo confusione non solo a Civitavecchia.
    Si dovrebbe azzerare tutto e ripartire da zero anche perchè sembra che oggi si fanno più tamponi per cui i numeri in % di 10 giorni fa non sono confrontabili con quelli di oggi ma questo non è possibile perchè complicherebbe ancora più la cosa.
    La confusione la ha creata Alessio D’Amato che si è limitato a esporre dei numeri senza dare spiegazioni e TRC le ha riportate tali e quali non avendo altri dati a chiarimento.
    I mie pochi neuroni ringraziano per il chiarimento.

    Reply
  15. 15

    Roberta

    Spettabile Redazione di TRC,

    Ieri ho chiesto, educatamente e rispettosamente, chiarimenti a proposito della “incidenza percentuale” di cui si parla nell’articolo. Chiedevo che qualcuno mi spiegasse, non essendo io esperta di statistica, la definizione di “incidenza percentuale” e l’algoritmo per calcolarla. Non è una provocazione e non voglio fare polemica: lo chiedo perché non ci ho proprio capito niente…

    In attesa di una vostra cortese risposta vi saluto cordialmente

    Reply
  16. 16

    Pino

    Sarò impopolare ma non voglio assolutamente minimizzare la faccenda. Qualora facessero il tampone a tutti e il tasso di mortalità tornasse veramente a quello che era l origine (inferiore all 1%), ci troveremo a dover giustificare una delle più grosse recessioni mondiali per un virus che uccide meno della strada statale per Tolfa. Sono si triste per tutte le vittime ma sono altresì scosso per tutti quelli che non sanno come dovranno fare per campare.
    Scusate l off topic ma i numeri mi hanno fatto pensare a questo.

    Reply
  17. 17

    annibale

    questo articolo più che spiegare il dato del corona virus spiega, bene, un’altra cosa: ormai molti “giornali”, e non me ne vogliano trc e gli altri, sono diventati una bacheca, si limitano a riportare quanto trasmesso da partiti, movimenti, società sportive, ecc.., senza porsi, o porre, domanda alcuna su quanto a loro trasmesso per la pubblicazione. se si leggono tutti i giornali online locali si trovano le stesse identiche notizie, e questo non sarebbe un male dovendo far cronaca, ma con le stesse identiche parole. ci si limita a pubblicare quanto trasmesso, senza commento, positivo o negativo. Se non ci si è posto il problema di sapere a cosa era riferito il dato è probabilmente per disabitudine.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *