Articoli correlati

4 Comments

  1. 1

    Francesco

    Fino a qualche giorno fa, nell’atrio dell’Ufficio Anagrafe era affisso un cartello di questo tenore:
    “AVVISO AGLI UTENTI
    Rilascio carta di identità a persone che non deambulano
    – carta di identità esaurita
    – 2 foto formato tessera
    – certificato medico in cui ci deve essere scritto che la persona non deambula e che non firma se non è in grado di firmare
    N.B. Quando l’addetto alla consegna verrà a casa, se la persona non firma, la carta di identità verrà annullata.”
    Ricordate una famosa vignetta di STURMTRUPPEN?
    “Comma 22 – Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle azioni militari, ma chi chiede di essere esentato dalle azioni militari non è pazzo”.
    All’Anagrafe il Comma 22 si legge invece così:
    “Se si dichiara che non puoi firmare puoi richiedere la carta di identità, ma se non firmi alla consegna la carta di identità viene annullata!”
    E c’è chi si stupisce che l’Ufficio non riesca a varare un intelligente sistema di prenotazione per il rilascio delle carte di identità!?
    Quattro anni di amministrazione pentastellata avranno pure prodotto qualche effetto!

    Reply
  2. 2

    Franco

    La questione non è per gli anziani, ma di quei genitori che vivono in una società di cui non conoscono le leggi e le norme basilari del vivere. Mi spiego. La fila è costituita da una massa di genitori con figli minori al seguito, che hanno scoperto ora che per imbarcarsi e andare in Sardegna, con i figli al seguito questi ultimi devono avere la carta di identità in cui risulta chi sono i genitori, altrimenti non si parte. Informarsi prima, immagino è troppa fatica per questi nuovi giovani. È più facile prendersela con gli altri. A proposito questa norma è vecchia come il cucco.

    Reply
  3. 3

    nicola65

    Le vacanze in Sardegna non c’entrano nulla con le file per il rilascio della carta d’identita’.Quando l’ho rinnovata io era il mese di Gennaio e la gente stava in fila da un paio d’ore prima dell’apertura al pubblico.All’epoca i motivi della lentezza erano un programma di inserimento dati preistorico dove anziche’ copiare quelli a disposizione dell’anagrafe andavano reinseriti ex novo,un lettore delle impronte digitali pietoso(io ho dovuto provare tutte le dita prima che ne accettasse una)ed infine che purtoppo non tutti gli impiegati erano ben disposti alle relazioni con il pubblico.Genitori sprovveduti o chi vuole la carta d’identita’ all’ultimo minuto sicuramente ce ne saranno ma dubito che siano la causa principale delle interminabili file.

    Reply
  4. 4

    letizia

    Si vede che qualcuno non è andato a fare la carta di identità!!!
    Io che ho dovuto farla perchè mi scadeva , mi sono recata per ben tre volte all’anagrafe di Civitavecchia, la prima volta dopo alle ore 10 della mattina quando apriva alle 9 e dalle altre persone ho appreso che erano finiti i ” Biglietti”….
    La seconda volta mi sono recata alle 9 sicura che avrei preso il biglietto vincente per poter avere la carta di identità…
    Ma già c’erano oltre trenta persone fuori che stavano aspettando e quando sono andata a prendere il famoso biglietto della fortuna erano terminati.
    Alla fine sono andata alle ore 8 ed ero già decima …
    Finalmente preso il biglietto di apertura sono riuscita a fare la carta di identità alle ore 11….
    Sembrava davvero un concorso a premi e non un diritto di una cittadina…
    Nel frattempo parlando con altre persone ho scoperto che nelle altre città l’anagrafe apre alle ore 8,30 e chiude alle 12,30 tutti i giorni e non come a civitavecchia.
    Ed in alcune città c’è anche la possibilità di prenotare giorni prima..
    Con cozzolino ed i suoi assessori tecnologici tra app e altro siamo nella città regresso….
    Oltretutto con una città che ha moltissimi impiegati e dei costi altissimi con servizi scarsissimi…
    Mi ricordo la perrone l’assessore della tecnologia che insieme a cozzolino decantava l’innovazione della città , siamo all’era della pietra a civitavecchia…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *