Autore

Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    giovanni

    “creazione di centinaia di posti di lavoro stabili e qualificati” a qualcuno dei firmatari dell’articolo è mai balenato per la mente di come fare a dopo il 2035 quando i gruppi a carbone dovranno essere dismessi e si cita sempre l’idrogeno, che sarà di possibile utilizzo tra una ventina di anni perchè ad ora ci sono solo i titoli, come salvatore di Civitavecchia.
    Non vorrei rifare l’elenco delle possibilità di sviluppo ammazzate dalle diatribe politiche civitavecchiesi.
    Resta una sola possibilità: andare in carovana a Lourdes e sperare in un miracolo divino ma anche quelli ultimamente scarseggiano.
    Non mi venite a dire che sono un disfattista perchè la realtà è questa a Civitavecchia il lavoro serve da dopo la fine di questa pestilenza ossia da domani..
    Solo chiacchiere e con le chiacchiere non si può preparare la cena.

    Reply
  2. 2

    Phil M

    Phil M 19/05/2021 – Concordo che creare posti di lavoro stabili e qualificati sia richiesta impellente da parte dei territori dove è alta la percentuale dei disoccupati e dei sotto occupati (ore lavorative e specializzazione attività future), cioè stare in crisi economica e politica. Però nel contempo resto perplesso che nella cronaca di Trcgiornale dello stesso giorno, si legge della richiesta del Presidente Regione Lazio al Presidente del Consiglio Draghi di inserire Civitavecchia tra i “porti core” della Nazione in quanto poco risulta fin’oggi a riguardo degli investimenti pubblici nazionali e comunitari per il rilancio della portualità, mentre per altri investimenti pro ricerca e utilizzazione delle nuove fonti per produrre energia, è consapevole di quanto si sta cercando di realizzare da parte dell’Enea a 50 Km da Civitavecchia. Forse “Civitavecchia Bene Comune” con il seguito elencato, si vuole distinguere dalla Regione Lazio, interessando “Stakeolder” (così vengono chiamati oggi i portatori di interesse o imprenditori) diversi da quelli nazionali e/o comunitari?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *