Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    francesco

    Se andiamo indietro nel tempo, ed è facile per chi davvero ha vissuto a civitavecchia e si analizza la vita della nostra città ,mai si era avuto un assessore peggio di d’antò.
    Un figuro che ha offuscato ogni forma di commercio ,artigianato ect…
    Ha sempre fatto e proposto eventi contro qualsiasi forma di prodotti locali e non solo, ha anche affossato con le sue iniziative ogni forma di pubblicità per rendere civitavecchia attrattiva.
    Non bisogna poi andare invece lontano per vedere tutte le programmazioni fatte dalle città limitrofe.
    Vedi tolfa e cito solo una delle sue iniziative ” tolfarte” o allumiere vedi “il palio” o montalto con i concerti o santa marinella o tarquinia …….
    La verità è che ad un incompetente in materia non gli si può affidare un incarico simile e sopratutto da tempo si sarebbe dovuto dimettere ma raggiunto un posto dove spizzica qua e là chi lo muove più.

    Reply
  2. 2

    Paolo Cassinari

    Una volta si lamentano i commercianti di Via XIV Settembre e Corso Marconi se il terminal crocieristico si trovava al Varco Fortezza, poi è stata la volta dei commercianti di Viale Garibaldi e Corso Centocelle quando il terminal è stato spostato al Largo della Pace. Dopo che una certa agenzia marittima, agendo inopinatamente, ha trasportato una certa parte di crocieristi a Piazza Vittorio Emanuele (davanti al PAM), Luciani difende la tesi “pro domo sua”, desiderando ardentemente che la cosa si ripeti!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *