Articoli correlati

4 Comments

  1. 1

    Marco

    Non c’è nulla di strano nel comportamento di cozzolino , da sempre il sindaco se ne è sempre fregato della città e di chi ci lavora.
    Basta andare a vedere il numero dei disoccupati in continuo aumento, mentre nel lazio sono in continuo aumento gli occupati e parliamo di dati non di slogan.
    Che altro aggiungere molti hanno fatto una colossale stupidaggine a votarlo ed ora ne pagano le conseguenze.
    Certo è che, se fosse per la popolazione di civitavecchia, da tempo lo avrebbe dimesso , ma lui come i suoi fidati amici mai lasceranno le poltrone occupate e sopratutto i soldi presi, mica hanno coscienza pulita sono zozzi più che mai.

    Reply
  2. 2

    Paolo Cassinari

    Gli occupati nel Lazio sono in continuo aumento? Ma quale film ti hanno raccontato. Smettetela con le false notizie! Qualche altro politico invece lo hanno cacciato. Nettati il cervello e non offendere!

    Reply
  3. 3

    mario

    Corriere della Sera
    ROMA / CRONACA
    TERZO TRIMESTRE 2017
    Istat, nel Lazio l’occupazione cresce più di Lombardia e Veneto

    ISTAT: NEL LAZIO AUMENTA IL TASSO DI OCCUPAZIONE
    Gli occupati sono stati 2milioni 336mila, 27mila in più rispetto al 2015 e 110mila in più rispetto al 2013. L’aumento degli occupati e del tasso di occupazione ha portato contestualmente alla diminuzione del numero dei disoccupati e del tasso di disoccupazione. Nello specifico il tasso di occupazione tra i 15 e i 64 anni sale nel Lazio al 59,9%

    La dimostrazione che per fortuna che tra poco sta manica di incapaci, BUCIARDI e non aggiungo altro oramai e alla fine maggio arriva ed un calcio nel giusto posto arriverà con forza!!!

    Reply
  4. 4

    giovanni

    Ma si che gliene frega al comune, a cozzolino ,a d’antò mica è un loro problema se la disoccupazione è in continuo aumento a civitavecchia mentre nel lazio la disoccupazione è in diminuzione.( dati verificati e certificati da ogni istituto e da ogni fonte giornalistica)
    A loro basta che prendono i soldi del loro stipendio , tra l’altro dalle nostre tasse sempre tra le più d’Italia.
    Che gliene frega a cozzolino e d’antò se aumentano i poveri a civitavecchia e la gente si lamenta che non trova lavoro.
    Che gliene frega se le aziende non hanno più soldi per pagare gli stipendi ai lavoratori ed ogni giorno chiudono sempre più aziende.
    Altro che dimissioni ci vuole altro per fargli andare via dal comune , ha detto bene uno che non ricordo il nome ,rassomigliano tanto alla banda bassotti.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *