Autore

Articoli correlati

4 Comments

  1. 1

    Giardi Paolo iardi@email.itgiardi@email.itgiardirdi@email-itdi@email.itemail.itpaolo.giardi@email.it.giardi@email.it

    La Consigliera regionale Marietta Tidei sostiene la “laicità” delle Istituzioni in contrapposizione alla “confessionalità” d’un’associazione onlus, senza considerare che anche quest’associazione è “laica” perchè tale aggettivo significa “non appartenente al clero”…. e NON “laicista”: che significa “indipendente dai dettami di una chiesa confessionale”.Inoltre : “l’orientamento confessionale ( non soltanto cattolico!) contro l’aborto ( secondo la legge 194/1978)” è stato disatteso non soltanto dalle chiese religiose ma anche dalle Istituzioni democratiche ( per definizione “laiche”: NON LAICISTE): per esempio dal promulgatore della legge 194 Presidente della Repubblica LEONE che non solo non ha sentito i pareri dei Comitati etici ma ha misconosciuto il diritto fondamentale-universale del Concepito a nascere fisiologicamente….E la scienza biologica insegna che “un nuovo essere UMANO si costituisce nel momento in cui il corredo cromosomico genitoriale si sostanzia nella fase dello zigote( cioè : entro i cinque giorni dal coito fecondante)”. La legge sulla interruzione volontaria della gravidanza è legittima soltanto se l’èquipe medica del consultorio constata ( in scienza e coscienza) che la gestante corre un rischio imminente di menomazione psico-fisica per se stessa o per il concepito….Se non esiste tale pericolo sanitario la Ivg dev’essere inibita – cioè rifiutata- alltrimaenti si incorre nel delitto di “embrionicidio”! E ancora:Chiedere di inumare i “prodotti abortivi” NON è un atto “pietistico” bensì un atto “pietoso” per chiunque lo attui. E, a nessuno ( compresa la Consigliera regionale)è permesso di insinuare che l’atto di pietà ( naturale o confessionale che sia) sia furbescamente orientato a minare le basi “democratiche” (???) della legge 194….la quale , a mio parere, andrebbe sottoposta alla Corte Costituzionale per Illegittimità versus l’articolo 2 della Costituzione che “riconosce i diritti INVIOLABILI dell’uomo “….e: qualcuno del mondo scientifico( biologico ed bio..etico) mi dovrebbe spiegare perchè un essere vivente ( che ha iniziato la sua avventura creaturale umana fin dal momento dello zigote) possa essere ” disperso come prodotto abortivo”…anche quando nessuna autorità supra partes ne abbia dimostrato la pericolosità erga omnes!
    Distintamente .Un medico che ha scelto di difendere la vita.

    Reply
    1. 1.1

      Roberta

      A parte le sue “argomentazioni” farneticanti e inconsistenti, comunque… complimenti per il nome! 😀

      Reply
    2. 1.2

      Marina

      Mi spiace ma la legge 194 è e resta intoccabile. Sarebbe bene che i medici si occupino dei vivi e delle emergenze attuali. Tanto rumore per nulla.

      Reply
  2. 2

    V.Oliviero.

    Sempre stata incnsistente.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *