Articoli correlati

3 Comments

  1. 1

    sandro

    Che bello leggere tutte le settimane che l’aria a civitavecchia è buona!!
    Prima di cozzolino l’aria era sempre sporca, cattiva, fuori controllo e la galletta, ghirga, la ricotti ed il famosissimo esperto di ambiente manuedda , ora assessore all’ambiente, ci riempivano tutti i giorni di notizie infauste , negative , piene di attenzione per la salute davano la colpa della perdita dei cari amici e parenti alle fonti inquinanti.
    Ora con loro invece tutto è andato a posto certo abbiamo dei problemi ma sono piccoli e di poco conto.
    Cosa hanno fatto loro per avere una aria così sana….
    GNENTE…
    Ed allora come è stato possibile avere l’aria pulita e di montagna a civitavecchia…
    Mi ero dimenticato che loro ,ossia cozzolino, manuedda, ghirga, la ricotti , la galletta , Fanno miracoli….
    Aooo che boccaloni i civitavecchiesi farsi fregare da imbonitori e venditori di bugie….

    Reply
  2. 2

    ROBERTO

    Mi ricordo quando Floccari e la sua band capeggiata da Menditto si strappavano i capelli e gridavano contro ENEL che doveva andarsene e chiudere…..
    Parlavano di VIA di chiusura ENEL , Aria sporca e dati falsi del Consorzio Gestione Osservatorio Ambientale che ogni tanto senza remore pubblicava gli sforamenti.
    E ora?? ao non c’e’ stato piu’ uno sforamento……….
    Incredibile Manuedda Ricotti Pantanelli Palmeri Menditto Floccari……..che capacita’ : vi devo dare atto ke siete stati piu’ bravi di tutti A FREGARCI.
    nON RISPONDONO PIU’ NON NE PARLANO PIU’ …LO SAPETE PERKE’???
    GLI ABBIAMO FATTO TANA LIBERA TUTTI !!!!!…………….

    Reply
  3. 3

    valerio

    Che questi scienziati non lo sono mai stati ad iniziare da cozzolino a finire a manuedda passando dalla ricotti lo si sapeva da sempre , chi ha avuto la sfortuna di conoscerli personalmente sà come e quale competenza hanno sull’ambiente.
    Hanno agito sulla leva della paura della gente , hanno fatto in modo che la colpa ricadesse sempre su altri ed ora che loro sono al potere scaricano le responsabilità lavandosene le mani e non contradicendo i dati dati da Arpa.
    Ricordo che prima almeno si leggeva dai cartelli luminosi come era l’aria e c’era qualcuno che era capace anche di fare lo spiritoso dicendo che l’aria discreta o buona non voleva dire nulla non sapendo che era un riferimento ad una normativa.
    Quello che vedo alla fine e che hanno approfittato dell’ignoranza ma sopratutto del dolore altrui per far si che i loro interessi prevalessero e cosa c’è di peggio.
    Ora chi ci ripagherà di tanto male provocato.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *