Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    Ivan Lebowski

    beh, se l’ha chiamato giggino di maio, si capisce, bisogna rispondere. Quello che però non capisco è quale possa mai essere quello speciale e intenso punto gravitazionale da spingere l’avv. Mastrandrea verso il m5s. Quali sono, ovvero, i punti che accomunano Paolo Mastrandrea al m5s; Paolo Mastrandrea con la più nota delle esponenti locali a targa m5s –marta grande– che probabilmente succederà se stessa (di lei è praticamente nota sola la gaffe di natura cinematografica su eccidi ucraini perpetrati contro i russi).
    Si metta da parte, almeno per un attimo, l’onestà vantata dai grillini che poi, a iniziare dal leader minimo di maio, tanto onesta non è.
    Ecco, qual è il punto di convergenza, l’intersezione tra professionalità ed esperienze così diverse? I temi sociali? Ovvero, l’avvocato pensa realmente che il piano per un welfare alla m5s tracciato con reddito e pensione di cittadinanza possa essere una spinta per una società di diversa natura?
    O magari pensa all’uscita dall’euro non più presente nel dogma grillino, alla UE forse non più così brutale, alla Germania forse meno pericolosa e a un paese tra meno di vent’anni totalmente alimentato da energia rinnovabile (punto presente nel programma grillino).
    Magari pensa realmente che l’autarchia (definita con altre parole, ma anche questo è un punto del programma grillino) possa rappresentare un nuovo vigore economico una nuovo impulso per ripetere un boom che in realtà non c’è mai stato? Crede veramente che dato un Michlangelo, un Donatello o un Leonardo gli italiani, per discendenza, debbano necessariamente avere quello stesso genio o gene?
    O magari crede che la Costituzione difesa a spada tratta coast to coast su scooteroni possa essere invece emendata o modificata a Governo grillino eletto (altro punto del programma grillino che prevede necessariamente la modifica costituzionale).
    Senza citare poi quel vincolo di mandato che m5s vorrebbe eliminare dalla Costituzione, i “taxi del mare che traghettano emigranti” che non sono più tali, le traduzioni sbagliate dei discorsi di gigino di maio, le e-mail mal interpretate che annunciavano indagini in corso su pezzi della giunta raggi, quella sorta di “millantato credito” che ha fruttato sempre a gigi di maio uno scranno parlamentare, la vicepresidenza della Camera e un reddito (non di cittadinanza) che da zero sfiora e forse passa i 100.000 euro eccetera.
    Ecco, conoscendo Paolo (non così bene in realtà) e avendo condiviso separatamente quella gioventù (siamo coetanei) costruita in una città che oggi come allora aveva e ha ben poco da offrire, mi chiedo quale sia esattamente l’idea che lo ha spinto verso un movimento post-populista in alcuni momenti e post-avanguardista in altri.
    Comunque vada non sarai uno yes-man. Ma questo sarà anche il motivo della tua successiva “epurazione” dal m5s

    Reply
  2. 2

    rob marc

    Partendo dal presupposto che ognuno può aderire a qualsiasi partito politico e magari può cambiare anche idea politica ,però quello di mastrandrea e della sua difesa nel dire che era presente solo per ruolo istituzionale è chiaramente una esposizione chiaramente debole…
    Come si fà ad essere presente a cene elettorali così come ha fatto mastrandrea e dire chi si era presente per rappresentare un ordine….
    Così come lui spesso alle cene elettorali ha dichiarato , lo hanno ascoltato in diretta in molti, che pur seguendo la politica locale non avrebbe partecipato in quanto doveva essere neutrale politicamente.
    E’ questo di certi personaggi politici e non che civitavecchia dovrebbe tutelarsi…..
    Certo cambiare idea politica o cambiare in generale è possibile ma almeno si abbia il buon senso di ammettere che precedentemente non si è detta la verità per convenienza ed ammettere che ognuno si fà i PROPRI INTERESSI già sarebbe un passo avanti verso la HONESTA…..

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *