Articoli correlati

7 Comments

  1. 1

    marco del giudice

    Singolare le richieste di un sindaco come cozzolino che ai cittadini chiede legalità ed ad ogni richiesta dei cittadini agli uffici preposti del comune si ha la risposta che le procedure debbono essere seguite alla lettera anzi per meglio dire ogni qualvolta si cambiano e i tempi di risposta del comune seguono tempi elefantiaci pur avendo delle leggi di riferimento che dicono e stabiliscono tempi certi.
    Insomma quando c’è cozzolino la legge deve essere non applicata , quando ci siamo noi cittadini al contrario non ci deve essere nessuna clemenza anzi se possibile dobbiamo essere bocciati e rimandati a casa.
    Tutto dire da un sindaco che nemmeno più nessuno vuole se non con chi rimane a dividere lo stipendio.

    Reply
    1. 1.1

      Andrea Lucidi

      Caro Marco,
      come e´ chiaramente scritto nell´articolo l´agraria aveva il dovere di rispondere e di deliberare entro 30 giorni dal ricevimento della perizia. Il comune inoltre era ben disposto a pagare lo svincolo di quella proprieta´. Niente veniva dato gratis, e´ chiaro l´intento ostruzionista dell´agraria.

      Questa storia degli usi civici e´ inoltre assai risibile in quanto queste proprieta´ sono vincolate da leggi risalenti a quasi due secoli fa. Nessuno userebbe piu´ i terreni gravati dagli usi civici per farci pascolare le pecore.

      Reply
  2. 2

    Franco Senserini

    E’ interessante notare come personaggi vicini a sindaco , assessori, consiglieri riescano dopo quattro anni a giustificare azioni del tutto fuori da ogni logica ma sopratutto dalla legge.
    SE ,ed è documentato, nella richiesta di liberare vincoli ed altro ,sbagliano sia richieste di numero della perizia e poi addirittura chiedono di far finta che un numero è uguale ad altro di chi è la colpa se non del sindaco che arriva anche a non ammettere gli errori oramai usuali fatti da questa giunta , vedi le altre proprietà perse del comune che altro dire….
    Il bello poi che cozzolino chiede quindi addirittura di andare oltre la legge per interessi di chi????
    La colpa di questa catastrofe ce la siamo presa tutti che permettiamo ancora a questi incapaci, arruffoni, furbastri, voltagabbana, arrivisti, approfittatori ect… di essere ancora al comando della città ,ma come si sà ,chi sale al potere e vive alle spalle dei cittadini prima o poi dovrà pagare , sperando che la giustizia faccia il suo corso.

    Reply
  3. 3

    Paolo Cassinari

    Qualcuno ha già pagato il marzo scorso. Rassegnati Franco. Ritengo che il Movimento possa fare a meno volentieri del tuo voto, se è vero quello che racconti!

    Reply
  4. 4

    massimiliano

    Confermo quello che scritto e descritto alla perfezione franco, cozzolino ed i suoi accoliti non sono stati capaci di richiedere gli stessi numeri delle particelle della perizia e non solo non sono stati capaci di ammettere che hanno sbagliato.
    Questo dimostra quanta ignoranza della materia e quanta arroganza ad iniziare dal sindaco a passare dall’assessore a finire all’ultimo kamikaze che ancora si ostina a difendere l’indifendibile.
    Eppure ho conosciuto all’interno del partito del m5s anche persone dotate di intelligenza ed arguzia ma si sà quando però COMANDARE c’è uno come cozzolino non puoi avere certo differenze rappresentative a parte l’eccezione.
    Il DNA del m5s a civitavecchia è quello, per quanto si possono affannare a giustificare figure barbine e sono stato gentile nel descriverli.
    Anche negli altri partiti ci sono persone dotate e non , ma almeno quando sbagliano ammettono i propri errori , perlomeno nella maggioranza dei casi.
    Il problema che questo mastodontico errore lo paga come al solito il cittadino sperando che la giustizia faccia il suo corso ed alla fine venga addebitato a chi lo ha commesso.
    La speranza è l’ultima a morire……..

    Reply
  5. 5

    Paolo Cassinari

    Massimiliano fai i nomi di chi negli altri partiti ha ammesso gli innumerevoli errori commessi!
    Non ne citerai nemmeno uno!

    Reply
  6. 6

    Arnaldo de Santis

    A proposito di incapacità e gente che se magna pure il ciborio,gente incapace pure di dire ed ammettere errori grossolani vedi cozzolino and company, mi sono andato a vedere alcuni dati ufficiali certificatiiiiii.

    Micchi messo lì al comando dai famosi cozzoliniani, per intero 1,7 milioni di euro stanziati per la procedura di hcs ed ancora non si vede un tubo dopo QUATTRO ANNI.

    In quattro anni, Micchi ed i suoi non sono riusciti a fare nulla, ma proprio nulla, se non a far lievitare i debiti da 20 milioni trovati ed anche questi certificati a 60 milioni RIPETO 60 milioni altro che risanamento delle casse.

    Che dire se non cozzoliniani ritiratevi basta ad uccidere la città di civitavecchia.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *