Autore

Articoli correlati

5 Comments

  1. 1

    Mrs. Green

    Molti lavoratori del porto vanno al lavoro in bicicletta, un provvedimento che va totalmente contro l’indirizzo green che molte nazioni e città stanno portando avanti maggiorando le piste ciclabili. Inoltre mancano totalmente dei percorsi pedonali e non di rado si vedono persone o turisti che scendono dalle navi obbligate a camminare sul ciglio della strada su quella stessa strada dove sostano mezzi pesanti.
    Forse nel porto di Civitavecchia è ora di iniziare a pensare ad una viabilità alternativa che preveda piste ciclabili e marciapiedi.

    Reply
  2. 2

    Callen

    C’era una volta il porto della nostra città…vada per i monopattini pericolosi sui sanpietrini ma vietare le biciclette vera svolta green

    Reply
  3. 3

    dubbioso

    meglio vietare le due ruote ,che pagare un risarcimento a un ciclista(in genere con il cervello nei pedali) sfranto da un camion.

    e poi questo non è un porticciolo turistico,ma un porto industriale.

    voi che ne pensate?

    vai con la polemica!!!!!

    Reply
    1. 3.1

      Mrs. Green

      Allora le navi da crociera e i traghetti non dovrebbero attraccare nella zona “industriale”, ma nella zona “turistica”.
      Se invece uno vuole un misto mare e monti com’è adesso allora deve dotare il porto delle giuste strutture

      Reply
  4. 4

    mauro

    tutto illeggittimo….io entravo lo stesso poi vediamo se questa cosa èp anticostituzionale!!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *