Articoli correlati

3 Comments

  1. 1

    sandro

    politica pura.
    Il mercato è una grossa fonte di voti,vi immaginate le polemiche se dovessero partire i lavori di riqualificazione?
    Ricordiamoci come è andata per il mercato del pesce o i box in muratura……..

    Reply
  2. 2

    gianni

    Quello che lascia davvero basiti è il modo ed il tono in cui d’antò fà una reprimenda agli attuali gestori della cosa pubblica, in particolare poi alla gestione del mercato.
    Negli anni da poco passati in cui d’antò era assessore vorrei comprendere ma sopratutto vedere cosa ha fatto per il mercato???
    A parte non aver fatto nulla , lasciato una parte scoperta per tutto il tempo del tetto in cui entrava acqua pioggia, foglie e terra, oltre naturalmente essere pericoloso ed inagibile, non essere riuscito a mettere a posto il terreno dove alloggiano i banchi, non aver fatto nulla per i commercianti se non danneggiarli, non aver fatto nulla per le strade così come per la parte del pesce ect… ect..
    Mi piacerebbe sapere con quale faccia riesce ad affermare quello che dice???

    Reply
  3. 3

    sandro

    sarebbe bello sapere veramente cosa, nella passata giunta , abbia fatto rallentare tutte le possibili iniziative.
    Passi che molti èrano poco idonei al ruolo ricoperto,ma qualcosa sotto ci doveva pur essere.
    Forse non usavano “scorciatoie” pericolose, per sveltire il tutto.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *