Articoli correlati

11 Comments

  1. 1

    Agnese

    Quello che proponeva Cozzolino mentre Tidei voleva Civitavecchia con Roma in cambio di un ministero nella nostra cittadina. Questa proposta fu fatta in un consiglio comunale cui assistetti.

    Reply
  2. 2

    Asdrubale

    Manco morto i Rom a casa mia! A questo punto spero che andiamo sotto Viterbo. Mica siamo la spazzatura di Roma Succursale

    Reply
  3. 3

    Rufus TerraNera

    Ovvio sia solo un altolà alla Raggi e a Zingaretti, siamo nell’area metropolitana e qui resteremo per sempre. Purtoppo le esigenze del nostro territorio sono niente a paragone di quelle dei milioni di abitanti della capitale (esigenze che, tra l’altro, nessun sindaco riesce a risolvere da decenni). Da qui la necessità dei comuni limitrofi, compresa Tarquinia, più vicina in molti sensi a Roma che a Viterbo, di fare fronte serrato comune nei confronti di Roma. A prescidere dal colore politico è necessario un costante e continuo dialogo e comunanza di interessi dei territori a nord di roma, altrimenti Roma non sente.

    Reply
  4. 4

    Ale

    E prima la MONNEZZA poi i ROM… Adesso avete proprio rotto, se necessario ben venga Viterbo.

    Reply
    1. 4.1

      giovanni

      Non pensare che Viterbo sarà migliore!
      Il problema di Civitavecchia sono le varie amministrazioni che si sono susseguite nel tempo: quando si va a votare è indispensabile prima aver valutato le varie promesse elettorali, eliminare quelle irrealizzabili e poi scegliere il meno peggio guardando bene chi dovrebbe andare nel consiglio comunale.
      Non è semplice ma con un minimo impegno si può fare.

      Reply
  5. 5

    max

    Civitavecchia porto di Roma sotto Viterbo!! Assurdo.
    Apriamo gli occhi ed il cervello, Civitavecchia è sempre stato un centro di servizi di Roma del Lazio e d’Italia e se ora non ci sta più bene possiamo anche accomodarci fuori da qui oppure cercare di cambiare tipologia di sviluppo, ma per questo bisognerebbe creare filiere produttive diverse da quelle esistenti, cosa difficile su più fronti non ultimo le molte persone qui presenti capaci solo di criticare invece di rimboccarsi le maniche e lavorare per raggiungere tali obiettivi.

    Reply
    1. 5.1

      Rufus TerraNera

      La critica, quando motivata, è il solo modo per far capire ad una certa classe politica che ci sono tanti che osservano e ragionano cercando, nel loro piccolo, di dare una “sveglia” ad una cittadinanza rassegnata. Certo sarebbe bello se la maggioranza delle persone, in cabina elettorale, usasse l’informazione e la memoria come cerchiamo di fare in molti, ma così non è. Purtroppo. O dobbiamo stare zitti per non disturbare il manovratore? Come può affermare che qui non ci “rimbocca le maniche”? Lei conosce tutti? Anche un post in questa pagina può essere d’aiuto.

      Reply
      1. 5.1.1

        Ale

        Esattamente Rufus.
        Signor Max, per quanto Le possa sembrare strano, il cervello lo accendiamo , tra le persone che indica come solo “criticoni” ci si può mettere anche Lei in mezzo.
        Dire che ci siamo rotti di essere la pattumiera di Roma, è ancora concesso.
        Poi una domanda mi sorge spontanea, ma quando l’ipotesi di far parte di Viterbo lo disse Cozzolino, Lei cosa commentò?
        Le chiedo questo perchè onestamente non ricordo proprio le varie opinioni e tantomeno i nomi dei commentatori di questo giornale.
        Comunque è un pò di tempo che leggo i vari commenti di articoli usciti su Trc e questo lo dico in generale, per molti leoni da tastiera, vedo che si fa prima ad insultare chi non la pensa allo stesso modo che non esprimere con rispetto il dissenso sulle varie tematiche.
        Ma che problemi avete?

        Reply
  6. 6

    Phil M

    10.01.2021
    Sembra strana la posizione del Sindaco di Civitavecchia solo dopo la pubblicazione dei bandi (ospitare in condomini sociali) avvenuta lo scorso 23dicembre da parte della Città Metropolitana con possibile relativo trasferimento di persone, che il tutto si sia appreso da comunicazioni, cioè dalla pubblicazione di atti ufficiali e non dagli atti di presentazione, discussione ed approvazione “nell’andazzo” della Città Metropolitana di Roma. In quest’ultima, il delegato (se c’è) del Comune di Civitavecchia era presente e a conoscenza del dibattito (se c’è stato) per riportare in sede la delibera approvata? Nella rappresentanza del Comune di Civitavecchia cosa non ha funzionato?
    Premesso che alle esigenze di ordine pubblico in tempi concreti bisogna cercare di dare soluzioni adeguate, il medesimo delegato avrebbe potuto fare presente, che fra qualche mese siamo nell’ordine temporale annuale, che a causa della pandemia covid ci sono in sosta in porto ed in rada, fin a otto navi da crociera con i loro equipaggi anche se ridotti, che presentano esigenze a volte non dissimili (inquinamento e sanità) da quello dei bandi, e fare carico di questi anche l’organizzazione della Città Metropolitana di Roma.

    Reply
  7. 7

    max

    Signori, scusate, non volevo offendere nessuno. Parlando dei criticoni qui presenti mi riferivo a Civitavecchia presenti e senz’altro anche io lo sono. Per rimboccarsi le maniche mi riferivo alle attività impreditoriali scarsamente presenti sul territorio e alle attività politiche fattive non quelle vacue che mirano a cercare il consenso elettorale. Il semplice commentare di queste pagine non lo definisco neanche un’attività, ma un naturale sfogo che ci viene concesso.

    Reply
    1. 7.1

      Ale

      La ringrazio per aver specificato, ma siccome si parlava di campi rom e di immondizia, era difficile capire quello che ora ha ben spiegato.
      Comunque tutti ci sfoghiamo più o meno su queste pagine, ma come me, Lei avrà avuto modo di notare come troppo spesso si cade nell’ insultare il prossimo, questo lo dico in generale.
      Saluti

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *