Articoli correlati

3 Comments

  1. 1

    giovanni

    Dare almeno solidarietà ai metalmeccanici: cosa vuol dire? consolarli per il lavoro perso?
    “Enel ha devastato un territorio – afferma Nunzi – ha impedito uno sviluppo turistico ” ma tutti i politici che si sono avvicendati non hanno esitato a sfruttarla per finanziamenti a fondo perduto per ripianare buchi sul bilancio cittadino di cui abbiamo visto scarsi risultati sul territorio.
    Nessuno ha impedito che qualcuno mettesse su attività collegate con il grosso traffico giornaliero di turisti tre o quattro mila croceristi al giorno che non tutti se ne vanno a Roma: molte bancarelle di gadget giro per il mercato e poco altro.
    Se nessuno di Civitavecchia decide di investire qualche soldo sul turismo continueremo a vedere solo una processione di turisti in cammino verso la stazione per Roma o Tarquinia e gli altri restano a bordo in piscina.

    Reply
  2. 2

    Tullio

    Significa dimostrare di essere una comunità consapevole che perdita di lavoro comporta danni per tutti
    Significa avviare una strategia economica basata sul porto e sul turismo e su uno sviluppo sostenibile
    Con investimenti ovvio
    Immagina al posto dell enel e con investimenti europei cosa potrebbe venire

    Reply
    1. 2.1

      giovanni

      Io lo immagino ma a Civitavecchia siamo strani: ci lamentiamo dell’ENEL , dell’Italcementi, del porto solo quando si rischia una moria di posti di lavoro perchè sino ad ora erano solamente quelle realtà a dare lavoro.
      Tra l’altro non dimentichiamo che siamo stati noi di Civitavecchia a fare la guerra all’ENEL e che abbiamo fissato il limite di esercizio al 2025 ossia tra cinque anni e mezzo.
      Qualcuno dimentica che l’ENEL è una società per azioni e che deve creare un ritorno economico per gli azionisti e che se non ci riesce chiude: le leggi di mercato sono queste e va ad investire in Russia, Slovacchia, Nord America, America Latina, Africa, Asia e Oceania.
      Abbiamo meno di sei anni che sono rapidi a passare per inventarci qualcosa che dia lavoro.
      Il problema è che inostri politici hanno guardato sempre a breve termine, non sono abituati a guardare oltre i cinque anni di mandato perchè altrimenti sarebbe qualcun altro a inaugurare quello che loro avevano iniziato.
      Ma è possibile che a nessun privato sia venuto in mente di investire soldi per qualcosa di alternativo o preferiscono imboscare i soldi in qualche paradiso fiscale?

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *